Articoli con Tag ‘fascismo’

venerdì 26/5 alle 18: “NAMELESS? I danni psicologici causati dall’italianizzazione dei cognomi.” di Marco Pizzi (Spitz)

18/5/2017
VENERDì 26 MAGGIO ALLE 18.00 presentazione di NAMELESS? I danni psicologici causati dall’italianizzazione dei cognomi. di Marco Pizzi (Spitz) Europa Edizioni, 2017 ne parliamo con l’autore Trieste è una città con una caratteristica unica al mondo: la maggioranza della sua cittadinanza è portatrice di un falso cognome. Si tratta dei cosiddetti “italianizzati”, coloro che hanno […]

giovedì 2/2 alle 18: tavola rotonda sulla Shoah

19/1/2017
Istituto regionale per la storia del movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia Giovedì 2 febbraio 2017 Ore 18:00 Libreria In der Tat Via Armando Diaz, 22 – Trieste GIORNATA DELLA MEMORIA 2017 Tavola rotonda La Shoah nella storia e nell’attualità Ne parleranno gli storici Marco Bresciani, Tullia Catalan, Patrick Karlsen

venerdì 2 alle 20: presentazione di Educati alla guerra di Gianluca Gabrielli

16/11/2016
Venerdì 2 dicembre ore 20 in via Diaz 22 Libreria In der Tat e Associazione Quarantasettezeroquattro presentano Educati alla guerra. Nazionalizzazione e militarizzazione dell’infanzia nella prima metà del Novecento di Gianluca Gabrielli edizioni Ombre Corte 2016 ne parleremo con l’autore Cosa si studiava in classe durante la conquista della Libia? Cosa si leggeva sui giornalini […]

InderTaT consiglia: ADUA di Igiaba Scego – Giunti editore

24/9/2015
Con “Adua” Igiaba Scego scrive il nodo di sangue tra Italia, ultima nazione colonialista, e l’Africa Orientale: traguardo alto e raggiunto Erri De Luca   Il ritratto di una donna, Adua, alla ricerca di sé in un lungo viaggio dalla Somalia a Roma. Igiaba Scego nel suo romanzo ci racconta la storia di una donna […]

Vincere

31/10/2009
VINCERE di Marco bellocchio (ITALIA 2009) La storia tragica di Ida Dalser, prima moglie di Mussolini, che da lui ebbe un figlio, Benito Albino Mussolini, che morì con la madre in un ospedale psichiatrico di Milano dove il Duce li aveva fatti internare. “un gran film diverso da tutti, innovativo, dinamico, affascinante. Gli attori sono […]